Giffoni Valle Piana

Riaprono a Pompei domus e Praedia

Una grande scena di caccia con animali selvatici e paesaggi popolati da Pigmei e animali tipici del Delta del Nilo. Sono i nuovi scenari in cui saranno calati i visitatori degli Scavi di Pompei che, dal 31 ottobre, potranno entrare anche la "Casa dei Ceii", con il suo giardino e le pareti ornate degli ambienti amati dal magistrato Lucius Ceius Secundus, al quale si attribuisce la proprietà della ricca Domus. Un'attribuzione basata su una iscrizione elettorale dipinta sul prospetto esterno della casa. Aprono al pubblico anche i Praedia di Giulia Felice, grande complesso residenziale con ampi spazi verdi, ricche decorazioni e il lussuoso quartiere termale privato. Dei due edifici, la Domus dei Ceii era chiusa da diversi anni, mentre i Praedia di Giulia Felice erano stati in parte riaperti dopo il restauro degli apparati decorativi effettuato tra il 2015-2016 nell'ambito del Grande Progetto Pompei.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie